Ucraina - Sostieni Moige - Movimento Italiano Genitori

Bambini e mamme come questa
hanno bisogno di te. Dona ora.

Ogni giorno migliaia di mamme con i loro bambini giungono in Italia dall’Ucraina.
Sono mamme in fuga, sono mamme disperate.

Donne che, da un giorno all’altro si sono ritrovate senza nulla, senza casa, con i vestiti che indossavano il giorno in cui sono scappate e spesso, purtroppo, da sole con un bambino da proteggere.

I Centri di aiuto alla vita, in particolare il Cav Palatino di Roma, stanno ricevendo ogni giorno di più richieste di aiuto da mamme provenienti dall’Ucraina che hanno bisogno di cibo, prodotti per l’igiene, vestiario per loro e i loro bambini, spesso neonati, passeggini dove i piccoli possono dormire. Ad oggi già oltre 30 famiglie hanno chiesto aiuto.

Siamo fuggite lasciandoci tutto alle spalle…

Hanna è fuggita da Odessa insieme alla sua piccola Milania di soli 3 anni.
Dopo aver raggiunto in auto il confine con la Romania, grazie all’aiuto di alcuni volontari, si sono imbarcate in un traghetto che le ha portate in Italia.  In Ucraina ha lasciato tutto: la sua casa, suo marito ed i suoi genitori. Oggi è ospitata presso un Centro di accoglienza, ma sia lei che la bambina non hanno più niente: né abiti puliti né prodotti per l’igiene.

Da oltre 20 anni proteggiamo i minori che sentiamo tutti come nostri figli.

Sosteniamo le famiglie, ma soprattutto le mamme colpite dalla fragilità sociale ed economica

In Italia oltre 1,7 milioni di famiglie vivono in condizione di povertà assoluta (Istat 2020). Ci prendiamo cura di queste famiglie con azioni pratiche, concrete e di sostegno economico ma anche con un supporto psicologico e morale, dedicando un’attenzione particolare alle tante mamme che si trovano in difficoltà economica e sociale e in stato di solitudine.

Per molte mamme in difficoltà, accudire adeguatamente i propri figli, diventa troppo gravoso. Molte di loro non riescono a garantire neanche due pasti al giorno ai loro bambini. A loro vogliamo dare un’opportunità per un presente e un futuro migliore per se stesse e per i loro figli.

Hannah è soltanto una delle migliaia di mamme in difficoltà ed in emergenza. Insieme a noi puoi aiutarle, donando loro ciò di cui hanno bisogno.

Inoltre, grazie al supporto delle Mamme Coach del Moige, esperte medici e psicologhe, potremo aiutarle
ad inserirsi socialmente e ricostruire la vita loro e dei loro bambini, distrutta dalla guerra.

Your Donation
Periodo Donazione *
Qualche informazione
Come desideri donare?
Scegli il metodo di donazione
Termini e Condizioni
  1. BASE GIURIDICA E FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

Il Trattamento riguarda le persone fisiche che hanno deciso di contribuire alle attività Moige, Movimento Italiano Genitori Onlus, Il contributo può prendere la forma di un bonifico bancario ovvero di un versamento con carta di credito anche attraverso il web della Associazione.
I dati compresi nel Trattamento sono o possono essere: nome, cognome del donatore, somma devoluta, data della donazione, causale, indirizzo mail, codice fiscale, codice Iban, indirizzo postale. Il donatore può decidere di rimanere anonimo.

Nome e cognome e somma devoluta sono palesemente necessari per finalizzare la donazione.
Il codice fiscale è necessario per approntare le ricevute necessarie al fine di ottenere la deduzione fiscale.
Codice Iban e Indirizzo postale o mail non sono strettamente necessari, possono essere trattati al fine di inviare al donatore una ricevuta e una lettera di ringraziamento, di aggiornare sulle attività della Associazione, inviare richieste di sostegno e per altre attività di comunicazione.
La finalità del Trattamento è il finanziamento del Moige in una forma comoda e agile per il donatore.

  1. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO E PERIODO DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati relativi alle donazioni sono inseriti nel database della Associazione e conservati per dieci anni nel rispetto della normativa contabile e fiscale. Decorso tale termine i dati saranno distrutti i resi anonimi.

Il trattamento dei Suoi dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e potrà essere effettuato anche attraverso modalità automatizzate atte a memorizzarli, gestirli e trasmetterli ed avverrà mediante strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza tramite l’utilizzo di idonee procedure che evitino il rischio di perdita, accesso non autorizzato, uso illecito e diffusione.

  1. DIRITTI DELL’INTERESSATO

Nella Sua qualità di interessato, ha i diritti di cui agli articoli 12 e seguenti del GDPR e precisamente i diritti di:

  • ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che La riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile;
  • ottenere l’indicazione: a) dell’origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’art. 3, comma 1, GDPR; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati;
  • ottenere: a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
  • opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che La riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che La riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale, mediante l’uso di sistemi automatizzati di chiamata senza l’intervento di un operatore mediante e-mail e/o mediante modalità di marketing tradizionali mediante telefono e/o posta cartacea. Si fa presente che il diritto di opposizione dell’interessato, esposto al precedente punto b), per finalità di marketing diretto mediante modalità automatizzate si estende a quelle tradizionali e che comunque resta salva la possibilità per l’interessato di esercitare il diritto di opposizione anche solo in parte. Pertanto, l’interessato può decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione.
  • ottenere il diritto alla portabilità dei dati;
  • esercitare il diritto di reclamo all’Autorità Garante.

 

  1. IDENTITA’ E DATI DI CONTATTO DEL TITOLARE DEL TRATTAMENTO E DEL RESPONSABILE E DEL RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DATI

Titolare del Trattamento dei dati è il Movimento Italiano Genitori Onlus, in persona del legale rappresentante, contattabile all’indirizzo di via dei Gracchi 58, Roma o all’indirizzo mail segreteria@moige.it

Responsabile del trattamento dati è il Sig. Antonio Affinita, contattabile all’indirizzo di via dei Gracchi 58, 00192 Roma.

Altre modalità di donazione

Con bonifico bancario

Banca: INTESA SAN PAOLO
IBAN: IT 14F 03069 09606 100000178250
intestato a: Movimento Italiano Genitori Moige Onlus

INDICA NOME, COGNOME E UN RECAPITO nella causale così potremo tenerti aggiornato sulle attività che riusciremo a svolgere grazie anche alla tua donazione.

Benefici fiscali

La donazione gode dei benefici fiscali riservati alle Onlus.
Pertanto, secondo il D. Lgs. n. 117 del 3 luglio 2017, le persone fisiche possono detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato.

Le imprese, invece, possono scegliere la deduzione della donazione per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo dichiarato, senza alcun limite annuo (art. 83 D. Lgs. n. 117 del 3 luglio 2017).